More News 10…

Giubilo e gratitudine – Cremona

La nostra casa di Cremona, quest’anno celebra il 125° anno dalla sua Fondazione (1893-2018), e noi tutte Figlie di San Camillo e in particolare della comunità di Cremona, fiere ed entusiaste di appartenere a questa meravigliosa Congregazione, desideriamo rendervi partecipi della nostra gioia comunitaria. Era il 17 agosto quando le Figlie di San Camillo partirono per Cremona affine di disporre la nuova casa, la madre, suor Giuseppina e la eletta superiora, suor Camilla, unitamente a Suor Maria Francesca. «Deo Gratias. Sono arrivate le nostre consorelle in buono stato. Mi sono trovato presente all’arrivo e tutte si mostrano di buon umore, Suor Francesca poi  ne aveva per tutte. » Ben presto la cittadinanza incominciò a chiamarle angeli di carità!

Il pellegrinaggio giubilare a Roma!

31460932_1052774678231872_7325422917850759168_n

31531484_1052774854898521_6836551478019096576_n

Al via in Vaticano la quarta edizione di “Unite to cure”

Un evento internazionale per mettere a fuoco le nuove scoperte scientifiche e, al tempo stesso, riconoscere e approfondire le necessità globali del malato. Si tratta di “Unite to cure. A global health care initiative”, tra il 26 e il 28 aprile nell’aula nuova del Sinodo. “Esistono delle malattie inguaribili, ma tutte sono curabili. Per questo è importante che ci sia sempre un’attenzione al malato, che non è solo un problema biologico”. Con queste parole il cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio consiglio per la cultura, presenta la quarta edizione di “Unite to cure. A global health care initiative”, un’iniziativa internazionale ideata dal medesimo dicastero e dalle Fondazioni Cura, STOQ e Stem for Life.

Dialogo aperto e interdisciplinare

Nella tre giorni, i partecipanti – scienziati, medici, pazienti, esperti di etica, funzionari governativi e rappresentanti di differenti confessioni religiose – si confronteranno sul progresso della tecnologia, sui bisogni globali dei pazienti e sulla diffusione delle conoscenze che migliorano la salute umana, prevengono le malattie e proteggono l’ambiente. Nella sola prima mattina di lavori sono stati tanti i temi affrontati: dal potere della preghiera nella guarigione, all’odierna “epidemia della solitudine”; dai test genetici, con le conseguenti ricadute sulla salute, all’importanza di un regime alimentare più attento e selettivo.

Corsi trasversali alla Scuola per infermiere Padre Luis Tezza – Lima (Perù)

L’economia a servizio del Carisma e della Missione

Un fraterno incontro di formazione si sta tenendo questi giorni a Grottaferrata con la gradita partecipazioni delle Superiore, Direttrici amministrative ed Econome della Congregazione. Un programma ritenuto da tutte interessante ed importante! Tutto illuminato dalle indovinate parole della Madre Fondatrice: “Se si abituano all’economia, si potranno fare delle belle opere a beneficio dei prossimi, non dico di far mancare il necessario, ma solo di agire in tutto e per tutto guidate dal vero spirito religioso, tanto bello nelle comunità. E’ così brutto vedere introdurre spreco e grandezze nelle case religiose… Madre Giuseppina Vannini, lettera 69.

Gli uomini, non si possono usare; ma l’arte di dirigere le persone si può imparare.                                                Abate Notker Wolf

Gioia fra le bolle di sapone – Swanthana care – Carmelaran (India)

Let’s go back to basics. We all were happy blowing bubbles, right?

Opportunità e Scelte per migliorare la Salute – Treviso

Si terrà il 19 maggio nell’ospedale San Camillo di Treviso una interessante assise di approfondimento sulle Opportunità e Scelte per migliorare la Salute. Un’opportunità preziosa per migliorare la salute della popolazione e favorire la diffusione di uno stile di vita attivo. Nutrito l’elenco dei distinti relatori.

PROGRAMMA

8.00-8.30 Registrazione partecipanti

8.30 Saluto della Direzione Sanitaria ed Amministrativa Osp. Figlie di San Camillo, Treviso

8.40 Manuela Mazzetto: Le attività promosse dalla Rete Trevigiana per l’attività fisica

9.20 Francesco Marini: La comunicazione in sanità, una proposta per il San Camillo

9.40 Flaviano Giorgiano: Attività fisica e salute in 4 domande: perchè, quale, come e quanta farne

10.25 Pausa sana

10.45 Giorgia Schiavon: Ruolo del laureato in Scienze Motorie nell’allenamento del paziente con cronicità

11.15 Giuliano De Lazzari e Paola Baldassin: Ruolo dell’infermiere nella palestra per il paziente con cronicità

11.45 Giovanni Gallo: Facilitare la sana alimentazione

12.30 Questionario ECM

144_copertina_thumb_Opportunita-e-scelte

Un’importante Convocazione Nazionale – Cebù (Filippine)

Inizia alla presenza di sua eccellenza Mons. Martin Sarmiento Jumoad, vescovo di Ozamis, la Dvp Ozamiz National Convention.

With his excellency Bishop of Ozamiz, launching for the national DVP national convention.

Un momento di grazia per visitare la grande statua di Gesù Misericordioso e la cappella circondata da corona di spine a Cagayan.

Such a moment of grace to visit the great statue of divine mercy and the chapel surrounded with crown of thorns in Cagayan.

Il Cristo della Divina Misericordia

Una statua di Gesù alta 50 metri dove una scala trasporta i fedeli nel suo corpo. Sopra la baia di Macajalar, in El Salvador, nell’isola filippina di Mindanao, c’è una statua di Gesù di 50 piedi, in cui i fedeli entrano nel suo corpo attraverso una scala che si irradia dal suo corpo. Il Cristo monumentale si trova a Divine Mercy Hills, e alla sua base c’è una cappella di guarigione, mentre nel suo petto tiene una “camera di adorazione”. Secondo il sito web delle Divine Mercy Hills: “Per anni, il gruppo di preghiera di intercessione della Fondazione della Divina Misericordia di Mindanao (Phils) ha ricevuto un messaggio dal Signore: costruire la Sua chiesa della Misericordia con la visione del Signore, in piedi sulla cima di una collina che domina l’oceano.” La statua è stata completata nel 2008 ed è circondata da giardini lussureggianti.

Christ of the Divine Mercy

A 50-foot-tall statue of Jesus where a stairway transports the faithful into his body. Up above the Macajalar Bay in El Salvador on the Philippines island of Mindanao is a 50-foot statue of Jesus, where the faithful process into his body via a staircase that radiates out from his body. The monumental Christ is located at Divine Mercy Hills, and at his base is a healing chapel, while in his chest he holds a “chamber of adoration.” According to the Divine Mercy Hills website: “For years, the intercessory prayer group of the Divine Mercy Foundation Mindanao (Phils) Inc. in Cagayan de Oro received a message from the Lord: to build His church of Mercy with the vision of the Lord, standing on top of a hill overlooking the ocean.” The statue was completed in 2008, and is surrounded by lush gardens.

Felice Domenica del Buon Pastore! Cebù (Filippine)

Happy good shepherd sunday!

Pasqua è container – Gori (Georgia) 

Queste sorelle non hanno avuto paura di lasciarsi guidare dallo Spirito Santo. Sì, la santità è, come dice il Papa, l’incontro fra la nostra debolezza e la forza della grazia. Andare dove non conosci la lingua, ne le tradizioni, ne la cultura per essere testimoni dell’amore misericordioso di Gesù verso i fratelli più poveri e bisognosi. Celebrare la misericordia ed esserne strumento con il cuore di una Madre in mezzo ai fratelli di Gori in Georgia.

L’amore è apertura, amare è dare, è dare se stessi…

Il Pastore, quello vero, quello “per eccellenza” è identificato da Gesù nella sua persona, e ci dice: “la mia forza è l’amore, il mio linguaggio è il dono di sé.” “Il Pastore Vero – dice Gesù – dà la vita per le pecore”. L’autorità del Buon Pastore non è data da un ruolo o da un’impostazione, ma nasce dalla sua capacità di “dare la vita”. Gesù espone la sua vita, affrontando il pericolo con le pecore e difendendole dai lupi. Dispone la vita, dedicando tempo, ascolto, parole alle su pecore, di modo che tra lui e loro ci sia una conoscenza reciproca. E infine, depone la sua vita, prendendo l’ultimo posto, il posto dei servi. Questo è il suo modo di amare. E noi siamo chiamati a confrontarci con esso, perché anche a noi è affidato il compito di “pascere” le persone che ci sono accanto. Siamo chiamati a custodirci reciprocamente, imitando il suo modo di essere… “dall’amore che avrete l’uno per l’altro, tutti capiranno che siete miei discepoli”.

Bel_Pastore

“Occorre imparare giorno per giorno che io non possiedo la mia vita per me stesso. Giorno per giorno devo imparare ad abbandonare me stesso; a tenermi a disposizione per quella cosa per la quale Egli, il Signore, sul momento ha bisogno di me, anche se altre cose mi sembrano più belle e più importanti. Donare la vita, non prenderla. E’ proprio così che facciamo l’esperienza della libertà. La libertà da noi stessi, la vastità dell’essere. Proprio così, nell’essere utile, nell’essere una persona di cui c’è bisogno nel mondo, la nostra vita diventa importante e bella. Solo chi dona la propria vita, la trova.” (Benedetto XVI, maggio 2006)

Dall’omelia di P. Modeste Ouedraogo M.I.

DSC_0259

“Spirito Santo, ospite atteso, vieni a mostrarci la bellezza di una vita che appartenga tutta a Cristo. A te, Maria, Madre, sempre presente, affidiamo il desiderio di pienezza che attende di esplodere dentro il cuore di molti giovani. Tu che hai accolto l’Inedito, suscita anche in noi l’audacia del tuo Sì!”

Dalla Preghiera per la 55° Giornata mondiale di preghiera per le vocazioni

I primi passi dell’amore… Bangalore (India)

Vivere la misericordia – Villarrica (Paraguay)

Dalla esperienza viva dell’Eucaristia le nuove missionarie arrivano in un paesino del Paraguay per essere testimoni dell’amore misericordioso di Gesù verso i più poveri e sofferenti. La semplicità della gente apre loro le porte della casa e del cuore, le invita nelle scuole, ma soprattutto nelle periferie del paesino dove vivono i nostri prediletti, i più poveri! Uscire verso gli altri per invitargli a fare una esperienza della misericordia attraverso i gesti dell’amore, le premure che guariscono e liberano, la delicatezza della vicinanza e la gioia della fraternità vissuta…

Le sorprese della missione

Sr Eliane, Sr Maddalena e il loro nuovo mezzo di trasporto, particolarmente dolce…

Sempre di Gesù Misericordioso

Essere di Gesù, non è qualcosa a cui siamo preparate subito… Lui ci prende così come ci troviamo e a poco a poco entra sempre più profondamente in comunione di amore con noi, e man mano che passano gli anni, la nostra consolazione si fa più intensa, più vera, più totale, e trasforma la nostra vita in un canto di gratitudine ed in una allegria nuova in ogni istante. Sì, essere per sempre di Gesù Misericordioso è la nostra pace e il senso che innesca la gioia, è la nostra sicurezza e la nostra trasformazione in Lui…

Amare il disegno – Carmelaran (India)

I bambini stavano presentando il loro disegno (capolavoro) agli ospiti della Generalelectric.

Love of design – The kids were presenting their drawing (masterpiece) to GE guests.

Essere raggi di luce – Iturbe (Paraguay)

Suor Eliane e Suor Madalena continuano la loro missione nel Paraguay: “ogni giorno trovano più famiglie buone, povere ma con molta fede e amore nel cuore che ci accolgono come raggi di luce e speranza.”

30728210_1046444642198209_105678383282651136_o

Sr Eliane y Sr Magdalena continuan su misión en el Paraguay: “Cada día encontramos más familias buenas, pobres pero con mucha fe y amor en el corazón que nos acogen como rayos de luz y esperanza.”

Questa è la nostra gioia

Benvenuti nella clinica San Camillo di Asbach (Germania)

Willkommen in der DRK Kamillus Klinik

Il DRK Kamillus Klinik si trova nel Westerwald occidentale in un incantevole paesaggio di bassa montagna con vista sul Siebengebirge nel centro di Asbach. La clinica ha un reparto neurologico con un’unità di ictus (110 letti in totale), un reparto medico (45 letti) e un’unità di terapia intensiva interdisciplinare con quattro posti letto. Ed è qui che assicura l’assistenza medica dei pazienti dell’area con un programma di trattamento differenziato. La nostra politica di qualità promuove la ricerca e l’individuazione del potenziale di miglioramento. In questo film puoi avere un’idea della nostra casa.

Die DRK Kamillus Klinik verfügt über eine neurologische Abteilung mit Stroke Unit (insgesamt 110 Betten), eine internistische Abteilung (45 Betten) sowie eine interdisziplinäre Intensivstation mit vier Betten. Die Klinik liegt im westlichen Westerwald in reizvoller sanfter Mittelgebirgslandschaft mit Blick auf das Siebengebirge im Ortskern von Asbach.

Per noi, il paziente e i suoi bisogni sono al centro delle nostre attività infermieristiche. Siamo organizzate in aree e ogni paziente ha un caregiver che è responsabile per lui in materia di assistenza infermieristica promuovendo l’indipendenza e la responsabilità personale dei pazienti a noi affidati. Lavoriamo insieme come un gruppo professionale con tutti i reparti della nostra casa in modo costruttivo e aperto coi team terapeutici e possiamo così garantire la migliore assistenza possibile alle persone a noi affidate. Garantiamo la qualità del lavoro infermieristico attraverso lo sviluppo e l’implementazione degli standard infermieristici, della pianificazione infermieristica e dell’assistenza territoriale con corsi di formazione e addestramento interni ed esterni. Nel nostro team attualmente abbiamo specialisti infermieristici per ictus, medicina intensiva, sclerosi multipla, gestione della ferita e del dolore e cinestesia.

Pflege

Für uns steht der Patient mit seinen Bedürfnissen im Mittelpunkt unseres pflegerischen Handelns. Unsere Stationen sind in Bereichs- oder Zimmerpflege organisiert, d.h. jeder Patient hat eine Bezugsperson, die in pflegerischen Angelegenheiten für ihn verantwortlich ist. Unsere Pflege ist geprägt durch einen bedürfnisorientierten Handlungsansatz, indem wir die bestehenden Ressourcen nutzen, weiterentwickeln und neue schaffen – im Sinne einer aktivierenden Pflege. So fördern wir die Selbständigkeit und Eigenverantwortlichkeit der uns anvertrauten Patienten, ggf. bei Wunsch unter Einbeziehung seiner Bezugspersonen. Dabei handeln wir im Sinne des christlichen Menschenbildes und begegnen allen unseren Patienten, gleich welcher Konfession und Herkunft, mit Würde und Respekt in allen Lebensphasen, im Sterben und nach dem Tod.

Um Ihre individuellen Bedürfnisse an die jeweilige Situation anzupassen, arbeiten wir als gleichberechtigte Berufsgruppe mit allen Fachbereichen unseres Hauses konstruktiv und offen in therapeutischen Teams zusammen und können so eine bestmögliche Versorgung der uns anvertrauten Menschen gewährleisten. Wir sichern die Qualität der pflegerischen Arbeit durch die Entwicklung und Umsetzung von Pflegestandards, Pflegeplanung und Bereichspflege. Das hohe Niveau unserer Pflege sichern wir durch regelmäßige interne und externe Fort- und Weiterbildung. So wir in unserem Team zurzeit Pflege-Fachkräfte für Stroke, Intensivmedizin, Multiple Sklerose, Wund- und Schmerzmanagement sowie Kinästhetik.

Celebrando la Pasqua di Risurrezione in famiglia – Lima (Perù)

¡Celebrando la Pascua de Resurrección en familia! 

11224530_1209042452565273_5490897819451359096_n

Il cammino della santità è semplice 

Francesco lancia un messaggio «nudo», essenziale, che indica ciò che conta:  «Il Signore chiede tutto, e quello che offre è la vera vita, la felicità per la quale siamo stati creati. Egli ci vuole santi e non si aspetta che ci accontentiamo di un’esistenza mediocre, annacquata, inconsistente» (GE 1).

Questa è la santità: «lasciare che il Signore ci scriva la nostra storia» nella docilità allo Spirito Santo, con l’affascinante semplicità del Vangelo ed il suo gusto!

Tezza, Vangelo e musica!

Il seme del Vangelo nel Collegio Tezza di San Paulo (Brasile) attraverso la musica!!! Questa settimana abbiamo avuto una lezione di musica diversa con una parte della Orchestra degli Araldi del Vangelo. Una lezione incentrata sulla cultura musicale, con strumenti poco conosciuti dai nostri studenti.

Nesta semana tivemos uma aula diferente de música com uma parte da Orquestra dos Arautos do Evangelho. Uma aula focada na cultura musical, com instrumentos pouco conhecidos por nossos alunos.

Benvenuti nella Mother Vannini School of Nursing – Tadepalligudem (India)

Senior Caregiver Course – San Paulo (Brasile)

Qualificati per questa professione speciale. Senior Caregiver Course è no Tezza! Corso di qualità e prezzo accessibile!

Qualifiche-se para esta profissão tão especial. Curso de Cuidador de Idosos è no Tezza! Curso de Qualidade e preço acesscivel!

29572840_638802039801152_685477998187576103_n

Il mare della nostra vita

Il mare era agitato, perché soffiava un forte vento. Gesù cammina sul mare e dice: “Sono io, non abbiate paura…” Abbiamo avuto la gioia di celebrare questo bellissimo Vangelo di Giovani insieme al Cardinale Philippe Ouedraogo, Arcivescovo di Ouagadougou (Burkina Faso), che ci ha condotto a riflettere su come “anche oggi il vento soffia forte sulla Chiesa e sul mondo, soffia sulla vita di ogni battezzato, il vento della paura, il vento della difficoltà… Ma il Signore è sempre presente, è sempre vicino, è Lui il punto di riferimento fondamentale! Cerchiamo, allora, di andare da Gesù nella preghiera fiduciosa, e Lui ci ascolterà, il maestro della nostra vita.”

Concludendo, Sua Em.za ci ha invitato a pregare sempre con totale abbandono per avere misericordia e trovare grazia. Ringraziamo i nostri fratelli camilliani: P. Modesto, P. Albino e P. Francisco, che si sono fatti strumenti di questo fraterno momento di preghiera e di comunione che ci ha arricchito indicibilmente. Siamo molto contente di questa visita del Cardinale, di questo suo gesto di amicizia e della sua testimonianza di umiltà, di mitezza e di pace.

Il Picnic degli angeli di Swanthana

Era atteso da molto tempo il momento del picnic in cui i bambini di Swanthana e Kolbe home (http://www.prisonministryindia.org/kolbe-homes.html) potevano unirsi e divertirsi attraverso diverse attività. L’abbiamo pianificato durante le vacanze estive perché in altri periodi dell’anno i bambini frequentano regolarmente la scuola. I volontari hanno preparato entrambe le case e la frenesia è palpabile. Tutto è iniziato l’11 aprile alle 10:15, quando gli angeli di Swanthana hanno accolto i ragazzi Kolbe (età 4-14 anni) che hanno subito regalato una preghiera e una canzone “Buongiorno”. Successivamente la presentazione di ciascuno dei bambini. Era un vero toccasana vedere i bambini ascoltarsi attentamente per conoscersi. Così si è aperto lo spazio alle canzoni animate con gesti e alle danze da entrambi i gruppi, che hanno anche cantato all’unisono una delle canzoni conosciute da entrambi.

La parte successiva è stata la più emozionante per i bambini, in cui uno degli ospiti invitati dai volontari ha raccontato la storia di “Jonah and the fish” così meravigliosamente che il silenzio creatosi si tagliava col coltello tanto era l’interesse per conoscere la sequenza degli eventi. I bambini erano coinvolti anche dalla partecipazione nel creare gli effetti sonori della pioggia e dei temporali usando le dita, le mani e i piedi. Davvero la narrazione di storie è un’arte, un regalo che pochi posseggono. Poi è stata la volta dei giochi in cui i bambini erano divisi in quattro squadre di Voyager, Spartans, Rangers e Titans. I giochi giocati erano sciami sciami, patate bollenti e versione personalizzata della corsa al limone e cucchiaio dove i ragazzi tenevano in equilibrio i cucchiai con le perline e le sedie a rotelle delle ragazze sedute che dovevano anche guidare! E’ stato esilarante!!!! 1920x714-slider-About-asI bambini si sono amalgamati molto bene e si aiutavano a vicenda in modo commovente e, anche se c’era competitività, c’era armonia,. Tutte le squadre sono state premiate per questo meraviglioso gesto concreto di aiuto e cooperazione. Il tempo è volato via molto presto ed era già ora del pranzo che i bambini avrebbero trascorso insieme mangiando insieme. Questo rimarrà nei loro ricordi per molto molto tempo. Sebbene i bambini hanno dovuto tornare ciascuno alla propria casa hanno fatto una esperienza forte di come l’amicizia non conosce confini, per questo ringraziamo tutti i volontari e le suore di Swanthana che hanno gentilmente accettato di essere un ospite eccezionale.

It was long awaited picnic time when children of Swanthana and Kolbe home (http://www.prisonministryindia.org/kolbe-homes.html) could come together and have fun through different activities.We had to plan this only during summer vacation as other time of the year children have the regular school to attend.The volunteers were preparing both the homes on who they will be meeting and the excitement was palpable. It all started on April 11th at 10:15 AM when the Swanthana angels welcomed the Kolbe boys (aged 4-14 years) who reached on time with a prayer and “Good morning” song.This was followed by a round of introduction by each of the children.It was heart warming to see the children keenly listening to know each others name. This was followed by action song and dance by both the homes and they even sang in unison for one of the song known to both of them. The next part was the most exciting for the kids where one of the guest invited by the volunteers narrated the story of “Jonah and the fish” so beautifully that there was pin drop silence to know the sequence of events from all the kids.There was even active participation by each of the kid in creating the sound effects of rain and thunder storm using their fingers, hands and feet. Truly story telling is an art which gifted few possess. Then was the games time where the children were divided into four teams of Voyagers,Spartans,Rangers and Titans. The games played were dumb charades, hot potato and customized version of lemon and spoon race where the boys held the spoons with beads to be balanced and wheel chairs of the girls sitting to be driven too. The children mingled well and helped each other beautifully and there was a harmony seen even while there was competitiveness. All the teams were rewarded for this wonderful co-operative gesture. Time flew away very soon in the company and it was lunch time which the children spent having the meal together.Though the children had to part ways to their own homes they would have certainly realized that friendship knows no boundaries. This will linger in their memories for a very very long time and we thank all the volunteers and Sisters of Swanthana who graciously agreed to be wonderful host.

Hogar Tezza

Gli auguri più belli: quelli dell’amore!!! Sr Ana alla Casa Hogar Luis Tezza di Guadalajare in Messico.

15337545_118959485259567_4896610289964314089_n

The best work of life – Cebù (Filippine)

Incontro dalle Figlie di San Camillo di Cebu sul tema “Service to humanity is the best work of life”. Abbiamo goduto della presenza di Marlowe Pescadero che ha studiato Human Behavior/Psychology presso Cebu Doctors’ University ed è un leader appassionato che si impegna a trasformare le vite.

Thank you Marlowe for your support and leadership. I know you sacrificed something for being here, but we are very very grateful.

Niel Steve M. Kintanar

30595188_1875882789089798_7196410171936685144_n

Benvenuti nel Policlinico Padre Luis Tezza – Cajamarca (Perù)

12549052_1131290546905769_8818893535969512782_nGli angeli di Swanthana – Angels of Swanthana – Carmelarna (India)

Swanthana care, è un centro, gestito dalle Figlie di San Camillo, che ospita 50 ragazze di età compresa tra 8 mesi e 15 anni, che sono mentalmente disabili e hanno molteplici disabilità.

Swanthana, run by the Daughters of St. Camillus. Established in September 2006. It houses 50 girls between the ages 8 months and 15 years, who are mentally challenged and have multiple disabilities.

Gli ospiti di Swanthana sono stati portati lì dalla polizia locale che li ha trovato abbandonati nei cantieri ferroviari, nelle stazioni degli autobus della città, in sporchi condotti di scarico o nei cassonetti dell’immondizia, come pure nelle discariche del mercato pubblico, lasciati a se stessi dai loro cari, solo perché sono nati in quel modo.

Swanthana is home for kids who are mentally and psychically challenged. The inmates of Swanthana Bangalore had been brought there by the local police who found them abandoned in the city’s railway and bus yards, filthy drainage pipes, garbage bins, public market waste dumps, left to fend for themselves by their loved ones, just because they were born that way.

Prevenzione delle lezioni relazionate con la dipendenza – Buenos Aires (Argentina)

Cartel R.Cientifica_abril18

La dissertazione sarà tenuta da Joan Enric Torra i Bou, investigatore esperto nella cura delle ulcera da pressione. “La conoscenza scientifica si conferma discutendo e condividendola con il resto della comunità scientifica, perché questi studi siano utili e servano come punto di partenza per studi nuovi e possano raggiungere grandi obbiettivi” (J. E. Torra i Bou).

Benvenuti nella Kamillus Klinik – Asbach (Germania)

Willkommen in der DRK Kamillus Klinik

Conosci la pagina Web della Kamilus Klinik? Visita il cuore nell’assistenza…

Clicca qui

Un pensierino di Pasqua – Conchal (Brasile)

 

All’Ospedale Maternità Madre Vannini si è lavorato anche durante le festività pasquali, allora si è approfittato di questo per festeggiare insieme al personale offrendo un pensierino a coloro che hanno dovuto lavorare a quella data.

Hospital Maternidade Madre Vannini APROVEITOU A PÁSCOA para comemorar com seus funcionários. Um agradinho para aqueles que tiveram que trabalhar nessa data.

29597323_1036739279835412_333555021587430673_n29594499_1037097713132902_7107262925178438149_n

Pasqua e giubileo – Lamego (Portogallo)

Suor Fatima ha festeggiato con la sua comunità di Lamego i suoi 25 anni di professione religiosa con una solenne Celebrazione Eucaristica presieduta dal Vescovo di Lamego S.E. Mons. António José da Rocha Couto e la partecipazione delle sorelle, famigliari e amici.

Pasqua e Maria

Le sorelle della comunità di Cebù (Philippine) hanno goduto di un bellissimo pellegrinaggio di Pasqua al Santuario di Nostra Signora in Q Park.

Easter pilgrimage to our lady in Q park.

Replica della Casa di Maria ad Efeso in Turchia

Il Signore Quismbing, in un viaggio con la sua famiglia in Turchia, avrebbe visto la casa di Maria in un villaggio a Efeso, in Turchia, durante un tour. La casa, si diceva, era il luogo in cui San Giovanni portò Maria la Madre di Gesù a trascorrere gli ultimi anni della sua vita. Oggi, la replica della Casa di Maria è un altro luogo sacro sul trivio di Q-Park.

Replica of the House of Mary in Ephesus, Turkey

Quismbing, in a trip with his family to Turkey, would see the House of Mary in a village in Ephesus, Turkey, during a tour. The house, it was said, was where St. John brought Mother Mary to spend the last years of her life. The construction of the replica took eight months. It will be officially opened this April. “Hundreds of tourists were there, but it must have been planted in my mind years after when the idea flashed in my mind to put its replica at the Q-Park—in between the chapel and the steps going up to Mama Mary—with exactly the same dimensions of the interiors and exteriors as possible,” said Quisumbing.

Incontro sportivo – San Paulo (Brasile)

Si è tenuto un incontro sportivo al Collegio Pe. Luiz Tezza di San Paulo in Brasile con la partecipazione degli studenti insieme ai loro genitori e agli insegnanti. Una iniziativa vincente per conoscersi meglio, creare amicizie e clima di famiglia!

Giovani e misericordia

Una tre giorni all’insegna dellam misericordia quelli vissuti dalla Parrocchia S. Maria della Libera a Macchia di Monte Sant’Angelo insieme alle Figlie di San Camillo e i giovani di Roma.

30515671_1290584301076577_1546336226838052864_o

30571281_1290584451076562_686376795133444096_o

30443030_1290584137743260_3305786626369650688_n

Auguri di Pasqua – Cruzilia (Brasile)

29060822_1671799492856280_5016286297444392079_o

Pasqua e comunione – Cebù (Filippine)

Agape fraterna di Pasqua insieme alle ospiti, al personale, i caregiver, amici e conoscenti per vivere la gioia della Risurrezione di nostro Signore nella comunione e nella fraternità.

Testimoni della gioia

I giovani del Collegio Padre Tezza di San Paulo (Brasile)

Gli studenti del 8° anno hanno confezionato a mano graziose cartoline di Pasqua per offrirle agli ospiti della Casa per le persone della Terza Età “São Camilo”. Arrivati lì hanno trovato suor Letizia, fondatrice del nostro collegio nel 1965, del quale è stata direttrice fino al 2007. Ringraziamo questi giovani missionari della Risurrezione  per questo bellissimo gesto di amore e per la loro testimonianza di gioia e di fraternità!!!

Os alunos do 8°ano fizeram cartões de Páscoa para serem distribuídos aos idosos, no Instituto de Longa Permanência São Camilo. Chegando lá encontraram a Irmã Letícia, fundadora do nosso colégio em 1965, onde permaneceu na direção até 2007.

Progetto CRIE – Collegio Tezza 

Construa – Realize – Invente – Entenda (CRIE)

Un progetto di innovazione che dà spazio alla presentazione di idee in maniera impattante cercando di stimolare la creatività e tutto il potenziale dei partecipanti! Il Collegio Tezza si apre a questo progetto! Scienza e tecnologia a servizio dell’educazione con l’obbiettivo di attirare l’attenzione degli studenti, svegliare l’interesse e la creatività, favorendo il lavoro di gruppo, l’interagire imparando e sviluppando le conoscenze in matematica, scienza e fisica oltre a favori pensiero imprenditoriale!!! Il tutto costruendo valori etici,impegno, innovazione, cooperazione, sostenibilità, valorizzazione della capacità umana…

Il fondatore di questo progetto, il professor Samuel Sylvester, per nove anni ha insegnato fisica, matematica e scienze in alcuni college, con diversi sistemi di insegnamento, ha sempre cercato nuovi metodi per educare i suoi studenti. Durante la sua formazione presso l’Università di San Paolo (USP), ha partecipato a discussioni su nuove metodologie di insegnamento, come il GREF (Restructuring Group for Teaching Physics) e CTS (Science, Technology and Society), sempre alla ricerca di qualcosa di più giocoso e più interessante per gli studenti, che avrebbe alleato il contenuto della scuola alla loro vita. La creazione di questo progetto ha permesso di raggiungere il suo obiettivo. Portare interesse agli studenti, creare una nuova consapevolezza della tecnologia e sviluppare lo studente attraverso la curiosità.

O idealizador deste projeto, professor Samuel Silvestre, há nove anos lecionando física, matemática e ciências em alguns colégios, com diferentes sistemas de ensino, sempre procurou maneiras novas de educar seus alunos. Durante sua formação, na Universidade de São Paulo (USP), participou de discussões sobre novas metodologias de ensino, como o GREF (Grupo de Reestruturação do Ensino de Física) e CTS (Ciência, Tecnologia e Sociedade), sempre visando algo lúdico e mais interessante aos alunos, que aliasse o conteúdo escolar à sua vida. A criação deste projeto possibilitou que seu objetivo fosse alcançado. Trazendo o interesse aos alunos, criando uma nova consciência sobre tecnologia e desenvolvendo o estudante através da curiosidade.

Piccini e cioccolato!!! 

Alunni della Scuola Materna alle prese con esperienza e apprendimento nella lezione di cucina di Pasqua!

Alunos do Minimaternal e Maternal A experimentando e aprendendo na aula de culinária de Páscoa!

07708C79-1BD8-4C43-BA1A-6398230761C5

Giovani toccati!!!

Primo incontro coi giovani ad Iturbe – Paraguay

Tutti intorno all’Eucaristia, lì dove abitualmente viviamo, ci scambiamo messaggi, giochiamo… lì dove confidiamo i nostri disagi, le nostre paure i nostri sogni… con la stessa divisa della scuola e lì Gesù è venuto a trovarci attraverso P. Felix e le sorelle camilliane che ci hanno mandato dei messaggi diversi, quelli della semplicità e del sorriso vero, quelli della trasparenza e della loro decisione di essere di Gesù! Sì! Questa giornata è stata davvero una novità!!!

Giovani, contemplazione e passione

Via Crucis dei giovani alla Scuola Tezza – Lima (Perù)

Una toccante iniziativa che ci ha aperto gli occhi del cuore e ci ha aiutato ad immaginare la scena, essere a Gerusalemme quel venerdì e vedere la Passione e la morte di quest’uomo che porta la croce. Immaginare di essere presenti e lasciare emergere tutto ciò che sentiamo in quel momento. Abbiamo toccato con i nostri cuori la sua storia, la sua vita.

This slideshow requires JavaScript.

Ed ora andiamo per le strade seguendo la “pazzia” del nostro Dio che ci insegna a incontrarlo nell’affamato, nell’assetato, nel nudo, nel malato, nell’amico che è finito male, nel detenuto, nel profugo e nel migrante, nel vicino che è solo, facendo della nostra vita un dono a Lui e agli altri.

L’immagine di Gesù Misericordioso a Grottaferrata

DSC_0040

“Quanto più grande è la miseria degli uomini, tanto maggior diritto hanno alla Mia Misericordia, perché desidero salvarli tutti. La sorgente della Mia Misericordia è stata aperta dal colpo di lancia sulla Croce, per tutte le Anime. Non ne ho esclusa nessuna. Dì all’umanità sofferente che si rifugi nel Mio Cuore Misericordioso, ed Io la ricolmerò di pace.”

Promesse di Gesù Misericordioso a Suor Faustina

DSC_0042

Il nostro amore per i colori! – Our love for colors! – Carmelaran (India)

La Pasqua è tutta dedicata alla celebrazione della risurrezione di Gesù Cristo e insieme a milioni di persone in tutto il mondo, anche noi di Swanthana abbiamo celebrato meravigliosamente il 3 aprile 2018. Tutto è iniziato dieci giorni fa quando i bambini hanno iniziato a preparare oggetti artigianali con le loro stesse mani per il Venerdì Santo e la Pasqua, e hanno decorato tutte le stanze del Swanthana Care. Si sono fatte anche le prove delle canzoni, delle danze e dei giochi Pasquali ed in tutto c’era grande entusiasmo. I bambini ci hanno sorpreso perché un giorno hanno imparato una canzone in solo 30 minuti. Non erano mai stanchi di salire sul palco e provare le battute ed erano ancora più entusiasti quando abbiamo iniziato a provare con i nuovi sistemi di amplificazione. Il 3 aprile, abbiamo avuto diversi ospiti, alcuni sono venuti da lontano per ammirare come i bambini si esibivano nella loro forma più piena. I bambini hanno anche accolto con piacere le loro canzoni preferite che hanno imparato durante l’anno senza alcun problema. Gli ospiti hanno apprezzato i bambini e tutti noi abbiamo goduto di un formidabile agape fraterna preparato con amore e diletto dalle Sorelle di Swanthana.

Easter is all about celebrating the resurrection of Jesus Christ and along with millions of people all around the world, we at Swanthana too had wonderful celebrations on April 3rd 2018. It all started ten days back when the children made crafts items with their own hands for Good Friday and Easter which was decorated all over the class rooms.They also practiced the songs, dance and play related to Easter theme enthusiastically. The children surprised us by learning the song within a day in less than 30 minutes.They were never tired to get onto the stage and practice the lines and were all the more excited to do with their new PA systems. On April 3rd, we had several guests and well wishers who came from far to witness the children performing in their full form.The children even gladly accommodated their favorite songs which they learnt over the year with no brush up at all. The guests appreciated the children and all of us had a sumptuous meal so lovingly and painstakingly prepared by the Sisters of Swanthana.
4

I am Marti… I love to color and enjoy music…I look forward for my classes everyday…

Io sono Marti… Adoro colorare e godermi la musica… guardo al futuro impegnandomi nelle mie lezioni ogni giorno…

Meet Ayshu, She loves to help people and listen to music..she loves to attend her classes and looks forward for her physio classes too!

Incontra Ayshu, adora aiutare le persone e ascoltare la musica … ama frequentare i suoi corsi e non vede l’ora di frequentare anche le sue sedute di fisioterapia!

Meet Ammu… She loves to draw and colour. And she hopes to walk one day.

Ti presento Ammu… Adora disegnare e colorare. E spera di camminare un giorno.

3I am Amulu…  love to smile when friends smile and talk to me..I am waiting to le step into the world of learning…

Io sono Amulu.. Amo sorridere quando gli amici sorridono e parlano con me.. Aspetto di entrare nel mondo dell’apprendimento…

I am Achu… I love to sing and can remember many tunes very easily.I dream to be a singer and would also like to learn computer!

Io sono Achu… Amo cantare e posso ricordare molte melodie molto facilmente. Sogno di essere una cantante e vorrei anche imparare il computer!

Non c’è posto come casa, tranne le nonne e i nonni.

There’s no place like home except Grandmas and Grandpas

L’artista Kumiko nella casa per le Signore della Terza Età Beata Madre Giuseppina Vannini a Cebù nelle Filippine. “Solo un cuore caro come il tuo, darebbe così altruisticamente – sono le parole di Kumiko – quante cose hai fatto ogni volta che eri lì! Aiutami a comprendere in profondità, quanto sono davvero importante per Te. Per me è una ricchezza avere una nonna come te”

Grazie alla “Famiglia Kumiko Tenshi” si è potuto ottenere, nonostante tante difficoltà, il supporto per un programma di alimentazione per le persone anziane, anche attraverso alcuni sponsor che hanno collaborato. Dio benedica tutti!

Only a heart as dear as yours, would give so unselfishly. The many things you’ve done all the times that you were there, Help me know deep down inside, how much you really care. 
Even though I might not say I appreciate all you do, richly blessed is how I feel having a grandmother just like you… Nay! mura gyud kag naa ganina, Happy kaau ko sa first event nko sa mga katigulangan, I’m so happy nga successful kaau akong feeding program karung adlawa bisag tuod daghan mga trials ganina… Bisag wla mi tulog for preparation lang gyud ani ok ra gyud… 
Thank you kaau sa akong mga “ Kumiko Tenshi Family “ ganina sa inyung pag uban ug pag support…

To all sponsors dli na tamu tagsa tagsahun salamat gyud kaau ninyu tanan….

God bless us all!

I segni della Pasqua nella nuova comunità di Buffalora (Brescia)

La benedizione del Signore nella Pasqua di Risurrezione – Lima (Perù)

Il significativo momento della Via Crucis nella casa per le Signore della Terza Età, Madre Josefina Vannini di Lima. Una toccante esperienza di preghiera e di amore…

Benedizione degli ulivi nella celebrazione della Domenica delle Palme

sussidio

Noi ne siamo testimoni

IMG_1807

Easter 2018 in Swanthana (Carmelaran – India)

Animazione, dinamiche e canti pasquali hanno fatto divertire i bambini del Swanthana care che hanno trascorso le feste di Pasqua “alla grande!!!”

The children had a wonderful time doing crafts, songs related to Easter.

Ci sono stato due volte ed è stato sempre un piacere vedere quei volti felici e l’entusiasmo con cui rispondevano alle storie e alle canzoni. Sono davvero colpito e incantato del modo in cui lo staff gestisce i bambini con così tanto amore e pazienza. State facendo un ottimo lavoro, continuate così! Possa Dio benedirvi e continuare a usarvi per la Sua gloria!

Couple of times I’ve been there it was always a jou to see those happy faces and te entusiastic way they respond to the stories and songs.
I’m really challenged and encouaged to watch the way the staff handle the children with so much love and patience. You are doing a great job keep it up
May God bless you and continue to use you for His glory.

Lata Samuel

Grazie per averci dato la possibilità di incontrare gioielli così preziosi. Sono stati fonte d’ispirazione per noi tutto il giorno. Abbiamo molto da imparare da loro. Dovremmo essere grati all’Onnipotente che abbiamo tutto: come famiglia, ecc. Ma allo stesso tempo dispiace perché non usiamo correttamente le risorse e non sappiamo trovare la felicità nelle piccole cose che ci accadono. È stata un’esperienza meravigliosa incontrare i bambini diversamente abili e trascorrere una piccola parte del nostro viaggio nella vita nel loro viaggio così breve. La parte migliore della giornata era vedere i loro occhi pieni di determinazione e gioia. Mi piacerebbe prendere parte a questo evento se si ripeterà negli anni seguenti. Grazie mille per darci questa opportunità …

Thank you for giving us a chance to meet such precious jewels . They were an inspiration to us the whole day. A lot to learn from them. We should be thankful to the almighty that we have everything like family,etc . But at the same time regretful on not using the resources properly and find happiness in the littlest of things that happen to us . It was a wonderful experience to meet the differentially abled children and spend a small part of our life journey going through the their journey in short amount of time . The best part of the day was to see their eyes filled with determination and joy . I would like to take part in this event if it is held again in the following years.
Thank you so much to give us this opportunity…
Meghana Venkatarama (CSR Member) sec-K

3xb25afstmc0n4ql8kv6hwcb06m

Gioia e piccoli – Cebù (Filippine)

Continua l’animazione fra le ospiti della Home for the aged Blessed Mother Josephine Vannini, questa la volta dei tenerissimi piccoli…!!!

Pasqua di risurrezione

Ho visto il Signore

Veglia di Pasqua – Gori (Georgia)

Tanti Auguri di Buona Pasqua dalle comunità di Gori e Axalxiza.
Gesù è Risorto! Veramente è Risorto.
ბედნიერ აღდგომას გისურვებ.

 

Conoscere di più Gesù, amare Gesù, imitare Gesù

Questo l’augurio e il legato del Cardinale Paul Zoungrana che ci ha regalato la cordialità e l’amenità della Sua soavissima presenza in questa straordinaria Celebrazione, colma di gesti antichi e di luci interiori nuove…

Nell’esultanza della liturgia ci immergiamo sempre più intimamente nella comunione con la Sua Passione per essere trasformati dal Suo Amore ed offrire nella letizia il sacrificio della lode… ed in questa gioia le Figlie di San Camillo augurano di cuore una Serena e Santa Pasqua di Risurrezione.

Sabato Santo

5rty

Il giorno del silenzio

Tace la voce liturgica della Chiesa. La preghiera si fa intima e semplificata. L’orante che si accosta con la voce del cuore all’Amato dormiente ne resta coinvolto e intimamente mutato… Dall’olocausto dell’Unigenito che ci ha amati a dismisura sale, in noi, l’urgenza di conoscere e amare il Dio che salva e perdona…

“Gesù, Tu non Ti sei manifestato nella gloria ma nel silenzio di una notte oscura. Tu che non guardi la superficie, ma vedi nel segreto e nel profondo entri, del profondo ascolta la nostra voce: fa’ che possiamo, stanchi riposare in te, vedere nell’amore del Tuo Volto dormiente la nostra bellezza perduta….”

(dalla Via Crucis dei giovani al Colosseo)

IMG_20180330_183739

IMG_20180330_183615 (1)L’andare dimorando di Maria verso la Croce indica la ricerca dell’essenziale da parte di una creatura che, condotta dallo Spirito, è capace di trovare e scegliere ciò o chi è centrale nella vita. Si “va”, sempre richiamati da un “Centro”, sempre partendo da un Centro: il quale è Gesù Cristo, in cui si resta, in cui si “dimora”. Maria “va” e “dimora” presso il Crocifisso: è precisa la meta dell’andare, e preciso è anche il luogo del sostare. Giorno per contemplare e per lasciarsi trasformare da Maria…

La Passione di Gesù Cristo

La Passione di Gesù Cristo rappresenta il momento culminante e per eccellenza drammatico dell’intera storia di Gesù di Nazareth. L’intera vita del Nazareno si sta dirigendo, a volte a passo lento, a volte accelerato, verso il Getsemani e il Calvario. La Passione è il culmine di un designo, di una missione. Il suo contesto naturale è l’intera vita di Gesù di Nazareth.

La Pasión de Jesucristo representa el momento culminante y por excelencia dramático de toda la historia de Jesús de Nazaret. Toda la vida del Nazareno se encamina, con paso a veces lento, a veces acelerado, hacia Getsemaní y el Calvario. La Pasión es la culminación de un designio, de una misión. Su contexto natural es la vida entera de Jesús de Nazaret.

Da questo albero di vita la gioia è venuta nel mondo

Lit81

Vita interiore

L’intensità interiore del silenzio e della preghiera…

Lasciarci ai piedi di Gesù che ci ha amato fino alla morte e alla morte di croce, per lasciarci amare ed imparare ad amare…

Fraternità, ricerca interiore, condivisione dei valori…

Due intense giornate per staccare la spina e lasciarsi avvolgere dall’Amore misericordioso, in un incontro pieno di confidenza e di interscambio… i fratelli e le sorelle che insieme a noi si prendono cura di quanti soffrono sono venuti a Grottaferrata per attingere alle Sorgenti della Misericordia l’acqua che zampilla e dona la vera vita e la vera gioia…

Un gesto e un verbo

In questo giorno santo la forza spirituale della Liturgia è impareggiabile, gesti, pause e silenzi racchiudono una profondità ed un senso che infiamma duemila anni di fede e di tradizione. “Gli amò sino alla fine – ci ha condiviso p. Modesto, durante la sua omelia densa di spessore interiore e di sapienza – Gesù decide di vivere l’apice della sua vita amando… e lascia che si liberi il fuoco che porta dentro con gestualità dinamiche, missionarie… Dio sceglie di lavare i piedi… Una cena vissuta nell’amore, nel silenzio, nel perdono, nella comunione… «Solo questo vi chiedo: “amatevi… amatevi”».

Chi è l’Eucaristia

Senza titolo-1

Togliti i sandali

Con un incontro comunitario di trasparenza e di fiducia, ci immergiamo nella pace e nella comunione in questi giorni santi, chiedendo la grazia di comunicare in una profonda apertura d’animo ciò che viviamo nel dentro vero di noi.

Le Figlie di San Camillo augurano a tutti una profonda esperienza del Suo Amore e un rinnovamento interiore in questa nuova Pasqua di Risurrezione.

La mia voce per il Signore

Nella voce c’è tutto l’essere e nel cantare dentro la liturgia la voce entra in comunione con la grazia e con lo Spirito Santo… Il canto è un rivelare qualcosa di particolare, una posizione interiore dell’anima. Si canta per comunicare i sentimenti più profondi e le risonanza interiori dell’essere. Cantare nella liturgia significa cantare dentro un evento che accade per noi, dentro di noi! Nella liturgia si scopre ciò che si prova a ‘incontrarsi con Dio’ e quindi c’è bisogno del canto per sussurrare il nostro grazie, il nostro gemere, il nostro amore… Questi sono giorni d’amore in cui essere canto…

29388917_2350878304929736_513200337914429440_n
Il coro della casa provinciale di Buenos Aires, costituito dalle suore e dallo staff della Clinica, diretto dal dottore e maestro Fabian Romano (Responsabile dell’Emoterapia).

Il nostro grazie alla Chiesa

Vogliamo ringraziare il Santo Padre e la nostra amata Chiesa per l’eccellente esito di questa storica iniziativa di mettersi in ascolto dei giovani!!!

Vogliamo esprimere la nostra gratitudine anche a Sr Giacinta, non solo per queste stupende fotografie e per essere stata un sussurro di comprensione e di misericordia in mezzo ai giovani, ma anche perché sta suscitando un movimento di condivisione e fiducia per far conoscere i tesori di luce e di grazia che le sorelle più giovani si portano dentro…

La Chiesa è giovane!

Quasi senza respirare per non turbare il minimo battito d’ala dei giovani riuniti a Roma, la Chiesa si apre all’ascolto in punta di piedi… Fra tutte le giovani Figlie di San Camillo, una ha avuto la gioia di partecipare a questa straordinaria riunione pre sinodale, portando sulla sua pelle nella nostra comunità: emozioni, luci, sogni e paure, impegni e novità dei giovani venuti da ogni realtà esperienziale con i loro bagaglio pieno di fiducia e di attesa…

Sr Giacinta essendo nata in Kenya parla perfettamente l’inglese, poi ha studiato in Burkina Faso così, parla anche il francese, attualmente risiede nella comunità internazionale di Grottaferrata dove parla tranquillamente in italiano, così poteva sentire e capire a 360° ed essere dentro questa esperienza la Chiesa giovane in ascolto dei giovani…

Secondo Baldisseri, «i giovani ci hanno dato in questa settimana una dimostrazione di grande serietà, di appassionata ricerca di senso, di generosa apertura e spontaneità. Hanno espresso fiducia nella Chiesa e grande attesa nei suoi confronti. Si sentono mobilitati, perché protagonisti».

“Si uccidono i sogni, si sopprime la gioia – ha detto Papa Francesco durante la sua omilia nella Celebrazione della domenica delle Palme –  così alla fine si blinda il cuore, si raffredda la carità. E’ il grido del “salva te stesso” che vuole addormentare la solidarietà, spegnere gli ideali, rendere insensibile lo sguardo… Il grido che vuole cancellare la compassione. Quel “patire con”: la compassione, che è la debolezza di Dio.” Noi giovani camilliane vogliamo essere quel sussurro di compassione che si prende cura dei fratelli più bisognosi con il cuore nelle mani…

More News…