News 16

Grazie Maria per il dono di Natalia! – Buenos Aires (Argentina)

Con l’avvicinarsi del Natale, i nonni si preparano – San Antonio de Areco (Argentina)

Addobbando insieme l’albero di Natale con la semplicità dei bambini che ancora portano dentro. Le cartoline disegnate dai residenti sono già in vendita – dipinte da María Inés e Haydée Sc. Non te le lasciare sfuggire!

En vísperas de la Navidad, los abuelos se preparan.
Ya están a la venta las tarjetas diseñadas por los residentes- pintadas por María Inés y Haydée Sc.
¡NO SE LAS PIERDAN!

Portare la misericordia di Dio – Medellin (Colombia)

“Oggi è un giorno speciale per ringraziare il Signore per aver permesso, attraverso queste donne consacrate a Dio che hanno generosamente detto Sì a Dio di mostrare il suo amore, di prendersi cura di chi è triste, dei senzatetto, degli ammalati. Possiamo dire che in ognuna di queste sorelle, in questi volti alcuni dei quali provati dal passare del tempo, altri ancora freschi, perché la vita è appena iniziata, lì in ognuno di «queste belle donne» possiamo vedere la misericordia di Dio, possiamo vedere la bontà di Dio. Così, ha iniziato la Sua omelia Rafael Albergó Gomez Hincapie, parroco della parrocchia San Camillo de Lellis di Medellin durante la chiusura dei festeggiamenti per i 50 anni di Fondazione delle Figlie di San Camillo in Colombia. “Ecco perché questo pomeriggio deve essere un pomeriggio per ringraziare Dio – ha continuato padre Rafael – perché Dio è stato grande con noi e siamo felici. Oggi si adatta molto bene una delle frasi celebri di San Giovanni della Croce – ha spiegato – al tramonto della vita ti esaminerà in amore, queste donne che un giorno hanno detto sì al Signore, ogni giorno seminano amore, pace, trasmettono gioia perche vivono con dedizione e con passione la vita religiosa. Potremmo dire a loro, di ascoltare le parole del Signore: venite benedette dal Padre mio, perché seminate di cuore.”

Si è riempito di consolazione il cuore delle sorelle quando il padre ha detto loro: “Voi avete Cristo nel cuore e ce lo trasmettete”. Concludendo, una esortazione: “Non smettere mai di annunciare Gesù in ogni gesto, in ogni parola, in ogni azione, consacrate ogni giorno per mostrare il volto radioso di Gesù che tutto ciò che vuole è amare attraverso di Voi. Continuate ad essere donne che vogliono amare con gioia, continuate ad essere quelle donne consacrate che portano volentieri quella croce colorata sul petto, perché siete crocifisse quando vi donate rinunciando a voi stessi, senza misurare tempo, fatica, ne gli sforzi al servizio degli altri.”

Tutte di Gesù ai piedi dell’Immacolata – Cordoba (Argentina)

Le sorelle dell’Hogar hanno rinnovato la loro consacrazione a Dio insieme a tutta la famiglia camilliana del mondo. Devozione che abbiamo ereditato da nostro padre San Camillo e trasmessa dai nostri Fondatori! Unite in un abbraccio tutte ai piedi di Maria!

Las hermanas del Hogar han renovado, junto a toda la familia camiliana del mundo los voto religiosos. Devoción que heredamos de nuestro padre San Camilo y transmitida por nuestros Fundadores! Muchas Felicidades y bendiciones queridas hermanas.

Insigne nella carità – Cruzília (Brasile)

Lo scorso 7 dicembre, il Consiglio comunale di Cruzília ha tenuto una sessione solenne per la consegna della Benemerenza a quei Cittadini Cruziliense che si fossero distinti in quest’anno con un titolo di onore al merito. La Direttrice amministrativa dell’Ospedale di Cruzília, Sr. Elma, è stata una delle persone che ha ricevuto questo titolo di onore.

No último dia 07, a Câmara de Vereadores de Cruzília realizou sessão solene para entrega de Título de Cidadão Honorário Cruziliense e Título de Honra ao Mérito. A diretoria administrativa do Hospital de Cruzília, Ir. Elma foi uma das pessoas que recebeu a homenagem

Prima Messa di Padre Francisco Berola Religioso Camilliano nella Clinica San Camilo – Buenos Aires (Argentina)

Domenica, 18 novembre, nella cappella della Clinica di San Camilo, padre Francisco Berola, religioso camilliano, ordinato sacerdote il 12 ottobre, ha celebrato la sua prima Eucaristia nella nostra comunità di Buenos Aires. Con grande gioia hanno partecipato le sorelle e gli amici di Padre Francisco, essendo la seconda vocazione argentina per la famiglia Camilliana.

Clinica San Camilo: primera Celebración Eucarística del padre Francisco Berola religioso camiliano

Domingo 18 de noviembre en la capilla de la Clínica San Camilo, el padre Francisco Berola religioso camiliano, ordenado sacerdote el 12 de octubre pasado, celebró su primera Eucarístia en nuesta comunidad de Buenos Aires.  Con grande gozo las hermanas y amigos de padre Francisco han participado, siendo la segunda vocación argentina para la familia camiliana.

Spazio di distensione fra gli ospiti della nostra casa a Lamego nel Portogallo

Arriva il Natal – Riozinho (Brasile)

Lo spirito natalizio aleggia già sugli ospiti della nostra casa di riposo. Con la possibilità di ballare, di avere regali, musica e tanta buona cucina con la partecipazione della famiglia Noel.

O Espírito Natalino animou os moradores de nossa casa de repouso. Com direito a dança, presentes, música e muita comida boa com a participação da família Noel.

La festa di Maria Immacolata fra le sorelle dell’India

Le giovani donano tutto di sé a Dio dentro un sì, pieno di amore – Brasile

Nella Solennità dell’Immacolata Concezione di Maria hanno rinnovato i loro voti di vita consacrata le sorelle, Sr Yovana e Sr Jesseli. Sr. Yovana nella provincia brasiliana il Perù e Sr. Jessel le Filippine. Possa Dio benedire questo “sì” e renderlo fonte di grazie e benedizioni per la sua maggior gloria. La Vergine Immacolata sia per loro un’ispirazione nel dono totale di sé a suo Figlio Gesù. Oggi ci rallegriamo anche per un nuovo ingresso al noviziato. Paula è venuta dall’Angola quest’anno per vivere insieme noi la gioia della misericordia. Un grande dono dell’Angola per il nostro Istituto! Complimenti Paula che la Vergine Immacolata Ti protegga sempre!

FESTA TAMBÉM pelas renovandas IR. YOVANA e IR. JESSEL, que renovaram seus votos no dia de hoje. Ir. Yovana nos foi presenteada pelo Peru e Ir. Jessel, pelas Filipinas. Que Deus abençoe esse SIM e o faça fonte de graças e bençãos para sua maior glória. E a Virgem Imaculada seja para elas uma inspiração na dedicação a seu Filho Jesus.

FESTA: Hoje nos alegramos pelo entrada no noviciado da Post. Paula que veio de Angola este ano para conviver conosco. Um grande presente de Angola para nosso Instituto! Parabéns Paula que a Virgem Imaculada a proteja sempre!

“Posadas de Navidad” con gli ospiti, amici e benefattori – Messico

La gioia del Sì per sempre di Sr Gisele e Sr Cassia

Nell’atmosfera di una celebrazione colma di affetto e di stima Sr Gisele e Sr Cassia pronunciano nella gioia il loro Sì per sempre al Signore che le ha chiamate ad amare i poveri e i malati con il Suo stesso amore e loro rispondono: “Eccomi”, “Eccomi è essere disponibili al Signore, è la cura per l’egoismo, l’antidoto a una vita insoddisfatta, a cui manca sempre qualcosa. Eccomi è credere che Dio conta più del mio io. È scegliere di scommettere sul Signore, docili alle sue sorprese.”

Ave Maria, Tesoro di Luce

“Ti salutiamo, o Maria, Madre di Dio, venerabile tesoro di tutta la terra, Luce mai spenta… Tempio giammai distrutto, che raccogli Colui che non può essere contenuto, Madre e Vergine… Salve, o tu che hai accolto nel tuo grembo verginale colui che è immenso e infinito. Per te la santa Trinità è glorificata e adorata. Per te la croce preziosa è celebrata e adorata in ogni angolo della terra… Per te tutto il genere umano, schiavo dell’idolatria, è giunto alla conoscenza della verità. Per te i credenti arrivano alla grazia del santo battesimo. Per te viene l’olio della letizia. Per te sono state fondate le chiese in tutto l’universo. Per te le genti sono condotte alla conversione. Chi ha mai sentito che al costruttore sia stato proibito di abitare nel tempio, che egli stesso ha edificato? Chi può essere biasimato per il fatto che chiama la propria serva ad essergli madre? Possa toccare a noi di celebrare con lodi la sempre Vergine Maria, che è il santo tempio di Dio, e il suo Figlio e sposo senza macchia, poiché a lui va la gloria nei secoli dei secoli. Amen.

(nella chiusura del concilio di Efeso, considerato il più grande della storia su Maria, nello spegnere le luci di questo concilio è stata registrata una delle più belle proclamazioni d’amore dell’anima umana verso la Madonna, scritta da un anonimo, letta da uno dei padri conciliari e sentita da tutti gli altri padri conciliari)

Grazie Madre per esserci! – Salta (Argentina)

Una corona di piccoli fiori bianchi e di luci ai piedi di Maria, desiderio di seguire i Tuoi passi, di farci pellegrine come Te. “Che Maria Immacolata ci insegni ad essere i buoni samaritani che si prendono cura degli infermi e dei più bisognosi – è la preghiera di Sr Claudia Farias nel giorno del suo rinnovato sì al Signore nella Vita Consacrata – Giorno di benedizione e di rinnovamento nella mia Vita Consacrata. Grazie Madre per esserci!”

“Que María Inmaculada; Nos cuiden para que seamos los Buenos Samaritanos que cuidan de los enfermos y necesitados. Día de bendición y de renovar mi vida consagrada. Gracias Madre por estar.

Un incontro inaspettato – Perù e Georgia!

47048001_2187919404757170_4510251831632330752_n

Con grande gioia, Sr Corina, Sr Nelly e Sr Janet hanno partecipato all’incontro su San Martino di Porres in cui hanno potuto salutare l’Ambasciatrice della Georgia… S.E. Sig.ra Tamara GRDZELIDZE. Una graditissima sorpressa, quasi una abbraccio di culture e di tradizioni!!!

Il giubilo della Colombia

Giorni di festa quelli vissuti dalle sorelle durante la settimana di chiusura per i 50 anni di presenza in Colombia. Con gioia e gratitudine hanno ricevuto la visita della Consigliera generale Sor Flor e della Superiora suor Carmela, di Sr. Mariangela del Perù e della Delegata della Spagna, Superiora Sr. Gloria, che è venuta appositamente per celebrare il giubileo della Fondazione in terra colombiana.

Días de fiesta que vivieron las hermanas durante la semana de clausura por los 50 años de presencia en Colombia. Con alegría y gratitud han recibido las visitas de la Consejera general Sor Flor y la Superiora Sor Carmela, de Grottaferrata; Sor Mariangela del Perú; la Superiora delegada de España Sor Gloria, que vinieron especialmente para festejar el jubileo de Fundacione en tierra colombiana

Sono stati giorni di preghiera, di fraternità, di gioia e di entusiasmo come anche di rinnovamento nello Spirito per continuare sul cammino segnato, segnando una nuova traccia nella nostra storia.

Fueron días llenos de mucha oración, fraternidad, alegría y entusiasmo como también de renovación del espíritu para continuar a seguir marchando y marcando una nueva trayectoría en nuestra historia.

Mercoledì 10 ottobre, la Celebrazione Eucaristica presieduta dal Reverendo Padre Carlos Yepes. Durante la sua omelia Padre Yepes disse alle sorelle: “50 anni parlano di maturità nella storia e nel tempo, ogni volta che si arriva in un paese nuovo, ci sono domande, incertezze, aspettative. Sono proprio le domande di una comunità quando inizia una fondazione.” Ci ha esortato a continuare a vivere con felicità e fedeltà questo carisma in cui abbiamo scelto la parte migliore e a restare sempre come Maria ai piedi di Gesù. Ci ha invitato, come il santo sacerdote di Ars, a sentirci dire anche di noi, vengo a vedere Dio in una religiosa.

El día miércoles 10 de octubre la Celebración Eucarística fue presedida por el reverendo padre Carlos Yepes. Durante su omilia el padre Yepes dijo a las hermanas: “50 años habla de una madurez en la historia y en el tiempo. Siempre que se llega a un país hay preguntas, incertidumbres, expectativas: son preguntas propias de una comunidad cuando empieza una fundación“. Ha exhortado a continuar con felicidad y fidelidad este carisma donde hemos elegido la mejor parte y que siempre estemos como María a los pies de Jesús. Nos ha invitado, como dice del santo cura de Ars, a que también se diga de nosotras, vengo de ver a Dios en una religiosa.

Image 2018-11-05 at 7.46.52 PM

Giovedì 11 e venerdì 12 ottobre mattina l’Eucaristia è stata presieduta da S. E. Mons. José Mauricio, Vescovo ausiliare dell’Arcidiocesi di Medellín. Durante la sua omelia ha parlato alle sorelle dell’esempio di quella barca che è la Chiesa; di Colui che la dirige, cioè lo Spirito Santo e di come dobbiamo cercare e invocare Gesù Cristo per superare le tempeste, ecco perché è così importante averlo nella barca. Non appena entra nella barca, le tempeste si calmano. Non dobbiamo pensare che si possa fare tutto da soli e che tutto dipenda da noi, è l’errore più grande che si possa fare. Ha invitato le suore a “prendere il largo”, non è il momento di sostare sulla riva! La società è rimasta sulla riva a contemplare l’individualismo, il materialismo, il relativismo, ma, prendere il largo, questo è coraggioso e si raggiunge solo se hai Dio nel tuo cuore.

Jueves 11 y viernes 12 de octubre por la mañana la Eucarestía fue presidida por el Excmo. Monseñor José Mauricio Obispos Auxiliar de la Arquidiócesis de Medellín. Durante su omilia habló a las hermanas del ejemplo de la Barca que ya está y esa Barca es la Iglesia; quién la dirige también está! y ese es el Espíritu Santo y que tienen que buscar e invocar para amainar las tormentas a Jesucristo, por eso es tan importante tenerlo a él en la barca. Tan pronto El sube a la barca las tempestades se calman; no pensare que uno puede hacer todo solo y que todo depende de nosotros, es la equivocación mas grande que se comete. Invitó a las hermanas a “remar Mar adentro” no es tiempo de quedarse en la orilla! La sociedad se quedó en la orilla contemplando el individualismo, el materialismo, el relativismo pero, remar mar adentro esto es de valientes y sólo se logra si se tiene a Dios en el corazón.

Ha incoraggiato e allo stesso tempo invitato a pregare sempre di più per le vocazioni; il mondo deve essere più simile a Gesù Cristo e noi come altri cristi che agiscono in persona Christi non possiamo camuffarci nel mondo, ma dobbiamo essere testimoni nel mondo. Indossa l’abito con così tanto amore, che le persone non ci vedono come estranei ma come persone piene di Dio, in questo stiamo facendo la differenza: noi per i malati siamo diventati i piedi, le mani, gli  occhi, il cuore e in questo modo stiamo dando significato alla vita di queste persone anziane, seguendo l’esempio di San Camillo che ci ha invitato ad essere vicini a colui che soffre e il prossimo è colui che Dio ci mette sulla strada e Dio ci ha messo sulla strada tutte queste persone bisognose affinché le serviamo con amore.

Animó y a la vez las invitó a orar cada vez más por las vocaciones; el mundo se tiene que asemejarse más a Jesucristo y nosotros como otros cristos que actuamos in persona Christi no nos podemos camuflar en el mundo debemos ser testigos en el mundo. Llevar el hábito con tanto amor, que la gente no nos vea extraños sino llenos de Dios, en esto estamos marcando diferencia: nosotras para los enfermos nos volvimos los pies, las manos, los ojos, el corazón y de esta forma le estamos dando sentido a la vida de estas personas adultas mayores, a ejemplo de San Camilo que nos invitaba a ser prójimos del que sufre y el prójimo es aquel que Dios nos pone en el camino y Dios nos ha puesto en el camino todas estas personas necesitadas para que las sirvamos con amor.

Quella stessa sera  abbiamo fatto un’Ora Santa ricordando i primi passi delle nostre suore in terra colombiana, lodando e benedicendo Dio per tante grazie ricevute durante questo periodo di missione.

Ese mismo día por la noche realizaron una hora Santa recordando los primeros pasos de las hermanas en tierra colombiana, como así también alabando y bendiciendo a Dios por tanta gracia recibida durante este tiempo de misión.

Imagen61

Dilemmi Etici del 2019 – Buenos Aires (Argentina)

Nell’Auditorium Madre Josefina Vannini della Clinica San Camilo di Buenos Aires, il Dott. Luis Durand, dell’associazione Medici per la Vita, parlerà sui Dilemmi Etici del 2019: Aborto-Educazione sessuale – Ideologia di Genere. L’evento, organizzato dal Consorzio  dei Medici cattolici di Buenos Aires è rivolto ai profezionali della salute, docenti, e a tutti coloro che desiderino partecipare. Coordina la Dott.ssa Raquel Bolton.

46501802_10217618082834131_121390881184940032_n

“Abbiamo bisogno di te … Gesù! Ti amiamo.” – Brasile

Domenica 25 novembre 2018, a Cruzília MG con una Messanella chiesa madre, presieduta da padre Elberson Andrade e concelebrata da Frei Antenor Camilo Militão è iniziata la Commemorazione dei 7 anni di vita sacerdotale di padre Elberson (padre Taquinho). Tutto questo avvene in occasione del Ritiro del 21 ° Incontro di preghiera alle mura Gerico.

“Precisamos de Ti… Jesus! Te amamos.”
Domingo 25 de Novembro de 2018 em Cruzília MG.

Missa às 19 horas na Igreja Matriz, presidida pelo Padre Elberson Andrade e Concelebrada pelo Frei Antenor Camilo Militão.
Encerramento do 21º Cerco de Jericó.
Comemoração dos 07 anos de Vida Sacerdotal do Padre Elberson (Padre Taquinho).

Innovativa PET/TC digitale a servizio dei cittadini – Casa di Cura “Figlie di San Camillo”  Cremona

Dal mese di Settembre 2018 è in funzione, presso la nostra Casa di Cura, una nuova ed innovativa PET/TC. La nuova tecnologia va a sostituire la PET acquisita nel 2006, unica apparecchiatura in provincia di Cremona a servizio non solo dei cittadini cremonesi, ma anche di pazienti dalle province e regioni limitrofe. In questi anni sono stati effettuati circa 20.000 esami. I dati sopraesposti confermano il ruolo di riferimento che la nostra struttura ha avuto in questi anni nella diagnostica PET/TC e la nuova acquisizione dà garanzie di continuità a una funzione che il Sistema Sanitario Lombardo ci ha riconosciuto nel 2006 e permette di mantenere il ruolo di centro di riferimento  per i servizi di oncologia provinciali e non solo. La nuova PET/TC Philips Vereos è oggi la tecnologia più innovativa sul mercato internazionale ed è la prima installata in Italia.

VANTAGGI PER L’UTENTE

La PET/TC è una metodica diagnostica che trova applicazione soprattutto nella diagnosi e stadiazione dei tumori e nella rivalutazione del paziente dopo le cure. Anche nello studio e diagnosi delle demenze (Alzheimer) e di altre patologie trova sempre più campo di applicazione. La nuova apparecchiatura, diversamente da quelle oggi normalmente in uso, consente prestazioni migliori per il paziente con riferimento a:

  • Comfort
  • Tempo di esecuzione
  • Qualità delle immagini
  • Dosi di radiazioni somministrate
  • Capacità di intercettare lesioni più piccole (limite di risoluzione).

Immagine1

COMFORT E TEMPO DI ESECUZIONE

Il tunnel più corto, leggermente più ampio e i tempi di scansione rapidi, consentono di ridurre di alcuni minuti il tempo di permanenza del paziente nello scanner. L’illuminazione ambientale integrata crea inoltre un’atmosfera rilassante per il paziente.

QUALITÀ DELLE IMMAGINI E LIMITE DI RISOLUZIONE

L’elaborazione digitale delle immagini consente una maggior nitidezza di quest’ultime e soprattutto la possibilità di individuare lesioni più piccole sino ad oggi non rilevabili con apparecchiature di vecchia generazione. Poiché, soprattutto in ambito oncologico, la precocità della diagnosi rappresenta un elemento fondamentale nell’impostazione del trattamento e di conseguenza anche ai fini della prognosi, è di tutta evidenza quanto sia importante un limite di risoluzione che  permetta di rilevare lesioni di 3/4 mm anziché a 6/7 mm.

Immagine2

DOSI DI RADIAZIONI SOMMINISTRATE

Per effettuare un’indagine PET al paziente viene somministrato, per via endovena, una soluzione a base di glucosio marcato con fluoro radioattivo. Da anni in ambito radiologico si cerca di ridurre l’impatto che le prestazioni di diagnostica hanno in termini di somministrazione di radiazioni ionizzanti al paziente (DIRETTIVA 2013/59 EURATOM). La nuova PET/TC consente di ridurre in maniera significativa la quantità di radiofarmaco da somministrare (circa il 30% in meno); i sistemi di risparmio di dose, integrati nella componente TAC, realizzano inoltre una analoga diminuzione dell’irradiazione.

Abbandonati ai piedi di Maria – Buenos Aires (Argentina)

Una laurea e più di mille scatti…

Per non perderci niente, ecco tutte le foto…

I Laureandi iniziano ad arrivare nella Sala…

La discusione delle Tesi di Laurea

La cerimonia di Laurea

71

Una laurea per amare…

laurea

Si respirava l’emozione entrando nell’Auditorium Madre Giuseppina Vannini della Scuola per Infermieri Padre Luigi Tezza. I Laureandi, dopo di aver superato l’esame di stato, discutono le loro Tesi di Laurea davanti ad una commissione di eccellenza, ai compagni, agli altri studenti, ai futuri colleghi e ai famigliari arrivati per l’evento… Ma non era lo stile della sala, l’eleganza degli specchi, il turchese dei velluti o le poltrone color salmone ad avvampare l’atmosfera, e neanche il dover parlare davanti a tante persone, ma l’emozione di esporre quanto era stato colto lungo questi anni di studio, approfondito, diventato fulcro d’interesse, oggetto di ricerca e di indagine, di analisi e di revisione, minutamente descritto e presentato per estenderne la conoscenza e servire meglio…